Residenza Alpina / Torino e le Alpi 2016

Piedicavallo, 1920 ca. Portatrici di ramaglie, fotografia di Albino Janutolo Dmone (@Casa Museo dell’Alta Valle del Cervo, Rosazza)

Stress the archive!

Francesco Zanot dialoga con gli artisti BR1, Francesca Cirilli,
Irene Dionisio e Mattia Macchieraldo
CAMERA. Centro Italiano per la Fotografia
giovedì 13 luglio, h. 19

A un anno di distanza da Residenza Alpina e nell’ambito della mostra The many lives of Erik Kessels, CAMERA, Centro Italiano per la Fotografia ospita un incontro dedicato al progetto che, nell’ambito di MONTAGNAFEST2016, ha portato nell’estate del 2016 quattro giovani artisti  BR1, Francesca Cirilli, Irene Dionisio, Mattia Macchieraldo – ad interrogare il territorio della Valle d’Andorno e la sua memoria storica per metterne a fuoco aspetti un tempo caratterizzanti, attraverso pratiche di coinvolgimento della comunità montana.

A partire dalle immagini conservate nell’archivio fotografico della Casa museo dell’Alta Valle Cervo e da quelle degli archivi privati dei valligiani, la fotografia è stata intesa non solo come documento ma anche come strumento di ricerca, analisi e mezzo espressivo. L’immagine ready-made e vernacolare, trovata e selezionata, è stata così fatta oggetto di prelievo e di ri-contestualizzazione, convergendo in un discorso visivo più ampio e prestandosi a quattro declinazioni: ciascun artista si è focalizzato su aspetti diversi e ha realizzato una serie di manifesti esposti in una mostra diffusa outdoor.

Durante i giorni del festival Torino e le Alpi ha avuto luogo una prima restituzione pubblica della residenza e della ricerca artistica presso la Trappa di Sordevolo, seguita da una mostra diffusa outdoor in varie municipalità della comunità montana, che si è avvalsa degli spazi solitamente destinati ai manifesti elettorali.

a cura di Arteco (Annalisa Pellino e Beatrice Zanelli)
segreteria organizzativa Arteco Chiara Baldi
design Paolo Berra
sponsor tecnico MCL le officine poligrafiche  mcl_logo
con la collaborazione della Casa Museo dell’Alta Valle del Cervo, Rosazza
con il patrocinio di Comune di Campiglia Cervo, Comune di Piedicavallo, Comune di
Rosazza

un ringraziamento particolare a Gianni Valz Blin, Stefano Cappellaro, Chiara Fiorin, Giulia Govoni, Gabriella Grassi, Luciana Ianutolo, Felicita Lorenzetti Didaglio, Matteo Marini, Italo Martiner, Cristina Mosca Siez, Nana, Roberto Padovano, Chiosco del Parco Ravere, Ristorante La Rosa Bianca

EVENTI PASSATI

6 luglio 2016 | h. 10: conferenza stampa presso Fondazione Cassa di Risparmio di Biella

17 luglio 2016 | h. 17: nell’ambito del Festival Torino e le Alpi / Alte Luci presso La Trappa di Sordevolo (BI). Gli artisti e i curatori raccontano in chiave contemporanea un viaggio indietro nel tempo de “La Bürsch”

30 luglio 2016 | h. 18: inaugurazione a Piedicavallo della mostra outdoor nei comuni dell’Alta Valle Cervo | scarica il comunicato stampa


MONTAGNAFEST2016 – Arte in quota, percorso tra cambiamento e identità

Azienda Turistica Locale del Biellese

Undici progetti in cui l’arte si propaga nelle Alpi biellesi in un percorso che unisce idealmente e fisicamente le cinque valli di questa provincia: dall’ampia e soleggiata Valle Elvo alle più austere Valli Oropa e Cervo, fino alle Valli orientali Mosso e Sessera. MONTAGNAFEST2016 è Nuovi/Antichissimi Segni (percorso ideale e fisico che unisce i luoghi della rassegna, tra dodici territori comunali dell’alto biellese), Trappa Landscapes – to be continued (progetto di Land Art con giovani artisti in residenza), Suoni oltre le nuvole (rassegna musicale night&day in alta quota), Estate Musicale Giovani (montagna, giovani e musica classica), Biarteca (danza contemporanea, performance, arti visive nella natura), Sala_Macchine (concerti, incontri e installazioni con protagonisti artisti emergenti della musica elettronica italiana), Giovani in vetta (workshop artistico in quota dedicato  a giovani e giovanissimi), SoundCultivation (attività didattiche ed eventi per la promozione della musica dal vivo), Festival Music Care (censimento ed empowerment dei giovani musicisti biellesi), Residenza Alpina (racconto per immagini della Valle d’Andorno a partire dai documenti fotografici e dalle testimonianze della comunità locale), Arte nel bosco (progetto di Land Art alle pendici del Monte Rovella). MONTAGNAFEST2016 è il modo per riscoprire, amare e promuovere un territorio ricco di storia e di natura incontaminata.

La Compagnia di San Paolo promuove la terza edizione del Festival “Torino e le Alpi”. Il Festival si propone di essere un evento diffuso sul territorio alpino, articolato in molteplici forme artistiche, volto a mettere in relazione la città con la montagna – Torino con il suo arco alpino – e a consolidare la rete di enti e soggetti capaci di rendere le terre alte protagoniste di cultura di qualità. Dal 15 al 17 luglio, quasi 100 iniziative, molte delle quali selezionate a seguito del bando promosso a fine 2015 dalla Compagnia di San Paolo, animeranno Torino e le Valli, facendo emergere una prospettiva della montagna lontana dagli stereotipi culturali e dalla retorica.

LOGHIessenziali

Annunci